Regione Veneto

Contributi destinati alla riduzione della TARI per le imprese colpite dall’emergenza Covid-19: partite le PEC per l’autocertificazione

Pubblicato il 6 agosto 2020 • Economia

Sono partite, dagli uffici comunali, le PEC destinate alle attività economiche di Montecchio Maggiore con le quali vengono invitate a compilare un modulo telematico di autocertificazione per richiedere un contributo specifico destinato alla riduzione della TARI (Tassa sui Rifiuti).

Il contributo è una delle misure varate dall’Amministrazione comunale per contrastare l’emergenza economica dovuta al Covid-19, assieme allo spostamento, sia per le attività economiche sia per i privati cittadini, del pagamento della prima rata da luglio al 16 ottobre e della seconda rata da novembre al 16 dicembre.

Le ditte devono provvedere alla compilazione esclusivamente collegandosi al link contenuto nella PEC, che è personalizzato per ogni singola attività, ed inserire i dati in un’autocertificazione informatica, salvarli, e reinviarli entro il 31 agosto 2020.

L’autodichiarazione è indirizzata anche a quanti, pur legittimati a proseguire, hanno optato per la chiusura dell’attività (per le difficoltà nel rispettare i protocolli di sicurezza o per ragioni derivanti dal calo della domanda) oppure per modalità alternative di somministrazione (ad esempio consegna a domicilio).

L’autodichiarazione non dovrà essere invece compilata da coloro che hanno regolarmente svolto la propria attività o da coloro i quali hanno chiesto la deroga al Prefetto, pur rientrando nell’elenco dei codici ATECO delle attività chiuse.

Successivamente l’Amministrazione comunale provvederà, in base ai risultati della raccolta dati online, a deliberare i contributi destinati alla riduzione della TARI a favore delle utenze non domestiche che sono state penalizzate in seguito ai decreti emanati dal Governo.