Regione Veneto

Coronavirus: attivata la task force per la consegna a domicilio alle categorie più deboli di farmaci e beni di prima necessità.

Pubblicato il 11 marzo 2020 • Protezione Civile , Coronavirus

COMUNICATO

L’Amministrazione comunale di Montecchio Maggiore ha deciso di fronteggiare l’emergenza coronavirus attivando una task force a sostegno dei cittadini più deboli. Da oggi i volontari della Protezione Civile Montecchio Maggiore, dell’Associazione Italiana Soccorritori e Gruppo Solidarietà M.M. (ma nei prossimi giorni sarà possibile il coinvolgimento di altre associazioni) sono a disposizione per consegnare a domicilio farmaci agli anziani che non hanno una rete famigliare in grado di sostenerli e alle persone con gravi patologie o con problemi di deambulazione che non possono autonomamente provvedere all’acquisto dei farmaci, mentre per quel che riguarda la consegna a domicilio dei beni alimentari è stata attivata una collaborazione con alcuni negozi della città.
“Questa iniziativa – spiega il sindaco Gianfranco Trapula – vuole essere d’aiuto alle persone che hanno seri problemi e che non sono in grado di spostarsi per le situazioni strettamente necessarie indicate dalle disposizioni governative, come il fare la spesa o recarsi in farmacia”.
Nel caso dei farmaci, l’iniziativa è frutto di un accordo tra la Protezione Civile comunale, i medici di base e le farmacie del territorio comunale. Saranno i medici di base a segnalare al Centro Operativo Comunale della Protezione Civile, attivato a Montecchio Maggiore dal 3 marzo, i nominativi dei pazienti che necessitano di assistenza per i quali è stata emessa una prescrizione di farmaci. A quel punto i volontari procederanno all’eventuale ritiro della prescrizione medica, all’acquisto dei farmaci e alla consegna all’abitazione del destinatario, sempre nel rispetto della privacy prevista.
Nel caso dei beni alimentari, invece, le richieste di aiuto per le categorie sopracitate possono essere fatte al numero della Protezione Civile 0444 694722, che fornirà i riferimenti dei negozi che in città hanno attivato questo servizio.
“Ritengo sia un aiuto concreto in questa fase difficile – afferma l’assessore alla Protezione Civile Loris Crocco -. Ringrazio la Protezione Civile e tutti i volontari che hanno dato la disponibilità per questo delicato incarico. È un servizio che offriamo alle categorie più deboli, che nell’emergenza rischiano di rimanere isolate”. L’Amministrazione cerca di esser il più vicina possibile ai cittadini che però devono dimostrarsi collaborativi e responsabili uscendo di casa solo in casi di reale necessità evitando  in ogni caso assembramenti e attività non indispensabili.