AUTOLAVAGGIO SOTTO SEQUESTRO, NON AVEVA L'AUTORIZZAZIONE PER SCARICARE I REFLUI

Pubblicato il 5 agosto 2021 • Comunicati Stampa

Montecchio Maggiore, 05 agosto 2021 – L’impianto di autolavaggio in via Europa 69 a Montecchio Maggiore era privo di autorizzazione per lo scarico di reflui da attività produttiva ed è stato sottoposto a sequestro penale preventivo dalla Polizia locale “Dei Castelli” su disposizione della Procura della Repubblica.


Di recente gli agenti della Polizia locale avevano già denunciato il titolare, un pachistano di 29 anni, residente in provincia di Mantova, gestore sia dell’autolavaggio che della stazione di rifornimento a insegna “IP”, proprio perché privo dell’autorizzazione (art. 137 del Testo Unico dell’Ambiente), e in quell’occasione l’avevano invitato a mettere subito in regola gli scarichi dell’impianto per poter continuare l’attività.


La richiesta delle forze dell’Ordine è però rimasta inevasa, tanto che Acque del Chiampo, società gestore del servizio idrico, aveva provveduto a sigillare gli scarichi della rete pubblica. Malgrado ciò il giovane continuava a lavare le auto, facendo confluire le acque sia nell’ambiente circostante che nella rete di raccolta delle acque meteoriche, dando così origine ad una situazione di possibile inquinamento ambientale.