Museo delle Forze Armate, apre "Cento, un secolo di collezioni"

Pubblicato il 12 maggio 2022 • Comunicati Stampa

In occasione del centenario della istituzione del Museo Didattico fondato dal Cav. Uff. Giuseppe Zannato appunto nel 1922, il Museo delle Forze Armate 1914-1945 apre la mostra dedicata a tale evento dal titolo

“Cento, un secolo di collezioni”

Sabato 14 maggio ore 10:30, presso la sede del Museo delle Forze Armate 1914-1945 in via del Lavoro 66 a Montecchio Maggiore, verrà aperta la mostra che racconta le collezioni presenti nel 1922 al tempo dell’inaugurazione dell’allora “Museo Comunale Scolastico” che trovava sede nella Scuola Elementare Vittorio Emanuele II, l’attuale Scuola Primaria Alessandro Manzoni nel centro storico di Montecchio Maggiore. È bene evidenziare che si trattata di uno dei primi musei della provincia di Vicenza, secondo solo a Bassando del Grappa. 

È stato un importante lavoro di archivio, dove abbiamo ricercato tracce della centenaria collezione, spiega il direttore del Museo delle Forze Armate 1914-1945 il dottor Stefano Guderzo, che oltre tutto è stato una scoperta veramente interessante, in quanto è possibile dire che il Cav. Giuseppe Zannato raccoglieva tutto. Tantissimi erano infatti i cimeli militari, sono presenti materiali di Epoca Napoleonica, cimeli del Risorgimento Italiano, un’ampia raccolta di medaglie militari, oggetti che rappresentano l’epoca Coloniale Italiana. Senza dimenticare le collezioni naturalistiche e archeologiche che erano già presenti allora e che ancora oggi sono visibili nell’attuale Museo Civico Giuseppe Zannato. È proprio grazie al Museo Civico, illustra il direttore Stefano Guderzo, e al comune di Montecchio Maggiore che è stato possibile realizzare questa mostra che vuole ricostruire le antiche collezioni in gran parte andate perdute.

Sarà possibile vedere dei reperti meravigliosi come una corazza con elmo da Corazziere Francese Secondo Impero, la splendida collezione di Fucili di avancarica presenti nella collezione originale del Museo Didattico.  Racconta, il direttore Stefano Guderzo, sono arrivati in prestito dal Museo Storico delle Guerra di Rovereto ben due dipinti etiopi rarissimi datati fine ‘800 rappresentanti la Battaglia di Adua del 1896. Saranno, inoltre, presenti importanti pezzi dell’Italia coloniale. 

Una parte dell’esposizione sarà dedica ad un altro importante centenario quello della realizzazione del monumento ai caduti 1915-1918 situato in piazza G. Marconi a Montecchio Maggiore. Si tratta di uno dei primi monumenti ai caduti ad essere realizzati sul territorio vicentino e tra i promotori c’è il Cavalier Giuseppe Zannato, il quale rientra anche nel comitato per la realizzazione dell’Ara dedicata ai caduti di Montecchio Maggiore del conflitto del 1915-1918, inaugurato nel giugno del 1922.

Questo ed altro sarà possibile vederlo presso il Museo delle Forze Armate 1914-1945 di Montecchio Maggiore dal 14 maggio 2022 al 29 ottobre 2022.

Per informazioni e prenotazioni contattare via mail  museoforzearmate@gmail.com  oppure telefonare al

0444 746211 / 340 5978913 / 3481041417

 

 

Locandina- CENTO UN SECOLO DI COLLEZIONI
Allegato formato jpg
Scarica