Regione Veneto

Uffici Polizia Edilizia, Annonaria-Commerciale ed Ambientale

Ultima modifica 4 marzo 2019

Ufficio di Polizia Edilizia

Responsabile: Vice Comandante Chiara CRESTANI

 

Tutti gli interventi di carattere urbanistico-edilizio sono assoggettabili a controllo, in quanto, in considerazione del loro impatto sul territorio, deve essere garantito che lo stato di fatto, cioè i lavori realizzati, corrisponda esattamente allo stato di diritto imposto dalle leggi e dagli strumenti urbanistici emanati.

La Polizia Edilizia, in sinergia con gli Uffici Comunali, collabora nel vigilare sulla correttezza di questo tipo di intervento sul territorio, sia che si tratti di nuove costruzioni, soggette a permesso di costruire che di attività cosiddetta libera.

Il controllo si svolge accedendo al cantiere, il luogo fisico ove si compie l’opera edilizia, e verificando, nell’immediatezza o tramite riscontro presso i competenti uffici, la regolarità dei lavori.

La verifica è relativa sia alla documentazione che deve essere in possesso degli interessati e che deve indicare i lavori autorizzati e/o consentiti sia allo stato di fatto riscontrato durante il sopralluogo ed alle modalità di esecuzione dei lavori, anche in relazione alla sicurezza per gli operatori.


 

Ufficio di Polizia Ambientale

Responsabile: Vice Comandante Chiara CRESTANI

 

L’attenzione all’ambiente è sempre stata una peculiarità dell’attività della Polizia Locale, che ha definito collaborazioni importanti e strutturate con i settori dedicati dell’Amministrazione Comunale, con le altre forze di polizia e con gli organismi specificatamente dedicati ai controlli di carattere ambientale in particolare con la costante e preziosa collaborazione del Gruppo Educazione Civica di Montecchio Maggiore.

Le attività che principalmente impegnano la Polizia Locale sono:

  • la verifica del corretto conferimento dei rifiuti nelle strutture predisposte, attività condotta in collaborazione con il Gruppo Educazione Civica di Montecchio Maggiore;
  • il controllo del territorio al fine di contrastare ed eventualmente reprimere depositi irregolari di rifiuti;
  • la verifica delle corrette modalità di trasporto dei rifiuti, diversi da quelli domestici, condotto sulle strade comunali mediante specifici controlli nell’ambito della normale attività di controllo di polizia stradale;
  • la segnalazione e la contestuale collaborazione con enti competenti relativamente ad eventuali inquinamenti atmosferici, acustici e delle acque;
  • la constatazione, di iniziativa e su segnalazione, della presenza di veicoli in stato di abbandono sulla pubblica via al fine di attivare la procedura di rottamazione con le previste conseguenze sanzionatorie per i proprietari.

Il controllo delle fonti di inquinamento acustico, inoltre, costituisce impegno costante per la Polizia Locale, nell’ambito dei controlli volti a permettere la convivenza di interessi spesso tra loro contrastanti.

 

Ufficio di Polizia annonaria e commerciale

La Polizia Annonaria è commerciale è chiamata a garantire, la regolarità degli scambi tra addetti ai lavori e potenziali clienti. Ecco allora che in occasione di mercati, fiere e manifestazioni gli operatori verificano il rispetto delle normative di settore.

Qualora venga accertata, sia di iniziativa che a seguito di specifica segnalazione di cittadini, l’irregolarità della proposta commerciale vengono redatti i conseguenti atti di accertamento con eventuale sequestro degli oggetti posti in vendita.

Una parte fondamentale dell’attività è la verifica dei punti vendita presenti sul territorio. Nell’ambito di “campagne mirate” o durante la quotidiana attività di monitoraggio e controllo del territorio la verifica degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio è eseguita in modo capillare. Si tratta di un controllo relativo alla presenza degli atti autorizzativi necessari, alle corrette modalità di vendita, al rispetto delle disposizioni legislative emanate a tutela degli utenti, potenziali clienti, con un occhio di riguardo alla verifica delle condizioni igienico-sanitarie degli alimenti posti in vendita.

Le verifiche eseguite rendono necessaria talora la redazione di verbali di accertamento di violazione, ma consentono nel contempo anche un’approfondita attività di informazione agli esercenti circa le corrette modalità di effettuazione degli scambi commerciali. La crescita nella consapevolezza del proprio ruolo da parte del consumatore finale ha infine consentito che lo stesso diventasse ormai da tempo un referente dell’attività complessiva della Polizia Commerciale.